Consigli per il cittadino Strutture veterinarie Informuzioni utili per il cittadino
Se voglio comprare, vendere, costruire Gestione risorse ambientali Disposizioni di legge per maltrattamento, comportamento, animali da compagnia
Home Professionista Veterinari convezionati: aspetti previdenziali.
Veterinari convezionati: aspetti previdenziali.
Venerdì 04 Dicembre 2009 07:55
PDF Stampa E-mail

PensioneIl 29 luglio 2009 la Conferenza Stato-Regioni ha adottato l'Intesa sull'ipotesi di accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni, medici veterinari ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici e psicologi) che va ad integrare l’ACN del 23 marzo 2005.


Il regime previdenziale dei medici veterinari convenzionati è stato oggetto di un’interrogazione parlamentare presentata dall’On.le Gianni Mancuso, attuale Presidente Enpav, e dall’On.le Viola, per fare chiarezza sull’obbligatorietà della contribuzione da parte dei veterinari convenzionati esclusivamente al proprio ente previdenziale di categoria ed evitare così un doppio prelievo contributivo all’Enpav ed all’Inps. L’equivoco è nato dalle previsioni contenute nell’Accordo collettivo nazionale del 23 marzo 2005 che ha stabilito che ai professionisti incaricati ai sensi dell’Accordo medesimo, l’azienda versi il contributo nelle modalità e quantità in essere alle rispettive casse previdenziali (Inps ed Enpav).
La risposta del Governo ha sottolineato che il versamento dei contributi previdenziali alla gestione separata dell'INPS è obbligatorio unicamente per i professionisti privi di cassa previdenziale o esclusi dalla stessa norma di statuto, mentre qualora questi siano dotati di una cassa di previdenza obbligatoria, il reddito prodotto nello svolgimento dell'attività professionale è assoggettabile esclusivamente a contribuzione presso tale cassa. La risposta conclude concordando nel senso della non sussistenza dell’obbligo di versamenti contributivi all’Inps, in ragione dei rapporti di lavoro convenzionato stipulati con i medici veterinari.
Il trattamento previdenziale riservato a questa figura professionale trova la sua regolamentazione nell’articolo 5 bis del Regolamento Enpav, e nelle relative norme di attuazione adottate dal Consiglio di Amministrazione dell’Enpav.

Fonte: http://www.enpav.it/home/home_area_culturale1.asp

 

Login

Chi è online

 55 visitatori online

Indirizzo PEC

L'ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Taranto ha attivato il servizio di Posta Elettronica Certificata:

ordinevet.ta@pec.fnovi.it

 

GIURAMENTO

Giuramento professionale


Entrando a far parte della Professione e consapevole dell'importanza dell'atto che compio prometto solennemente di dedicare le mie competenze e le mie capacità alla protezione della salute dell'uomo, alla cura e al benessere degli animali, promuovendone il rispetto in quanto esseri senzienti; di impegnarmi nel mio continuo miglioramento, aggiornando le mie conoscenze all'evolvere della scienza; di svolgere la mia attività in piena libertà e indipendenza di giudizio, secondo scienza e coscienza, con dignità e decoro, conformemente ai principi etici e deontologici propri della Medicina Veterinaria.

Che tempo fa?

Click per aprire http://www.ilmeteo.it/datimeteo/meteo-italia.html