Consigli per il cittadino Strutture veterinarie Informuzioni utili per il cittadino
Se voglio comprare, vendere, costruire Gestione risorse ambientali Disposizioni di legge per maltrattamento, comportamento, animali da compagnia
Home Bovini & Ovini
ACN 2015 per la specialistica ambulatoriale: la FNOVI incontra i medici veterinari coinvolti
Scritto da Annibale   
Venerdì 26 Febbraio 2016 09:13
PDF Stampa E-mail


Raggiunta da una serie di segnalazioni sottoscritte da numerosi medici veterinari, la Federazione si è approcciata nella comprensione delle problematiche derivate dalla sottoscrizione dell’ACN 17 dicembre 2015 - Specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali, al fine di verificare come lo stesso stia incidendo sul profilo professionale del medico veterinario.
Nei giorni scorsi è stato quindi organizzato un incontro, che ha visto la partecipazione di alcuni dei medici veterinari che si erano rivolti alla Federazione, nel corso del quale sono state individuate ed esaminate le singole articolazioni dell’ACN che stanno traducendosi in un peggioramento delle condizioni contrattuali dei medici veterinari.

 
Etichettatura facoltativa delle carni bovine, chiarimenti dal Mipaaf
Scritto da Annibale   
Lunedì 20 Aprile 2015 10:54
PDF Stampa E-mail

Etichettatura facoltativa delle carni bovine, chiarimenti dal Mipaaf

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha diramato una nota di chiarimenti sull'etichettatura facoltativa delle carni bovine.

Il riferimento è al Decreto Ministeriale 16 gennaio 2015 ""Nuove indicazioni e modalità applicative del regolamento (CE) n. 1760/2000 relativo all’etichettatura delle carni bovine e dei prodotti a base di carni bovine" che sostituisce il decreto ministeriale 30 agosto 2000 e prevede una normativa semplificata per la gestione dell’etichettatura volontaria rispetto a quella precedente, in modo da garantire una comunicazione ottimale e la massima trasparenza nella commercializzazione di alcune informazioni facoltative riguardanti il bovino e le metodiche di allevamento e di alimentazione dello stesso mediante un sistema “certificato” che permetta di risalire dalla carne etichettata all’animale o al gruppo di animali di origine.
Categorie associate a questa notizia: Etichettatura
Notizie correlate:
 
PRESTITI ENPAV agli iscritti: le novità dal 1 gennaio 2015
Scritto da Annibale   
Venerdì 06 Marzo 2015 10:53
PDF Stampa E-mail

Risultati immagini per ENPAV logo

A seguito dell’approvazione ministeriale delle modifiche apportate all’art. 42 del Regolamento di Attuazione allo Statuto Enpav, a partire dal 1 gennaio 2015 per i prestiti agli iscritti saranno operative delle importanti novità.

Le modifiche più salienti concernono:

L’aumento dell’importo massimo erogabile, che è stato elevato dagli attuali 30.000 euro fino a € 50.000.

  • Le istanze comprese sino a € 40.000 potranno essere garantite, alternativamente, con l’istituzione di un terzo garante, la cessione del quinto dello stipendio e, a scelta del richiedente, anche con l’accensione di ipoteca di primo grado;
  • le richieste di importi superiori a € 40.000 invece comportano la presentazione esclusivamente della garanzia ipotecaria oppure il ricorso, da parte del richiedente titolare di stipendio, alla cessione del quinto dello stesso.


La procedura prevede la formazione di due graduatorie, con l’applicazione degli stessi criteri e regole procedurali, alle quali viene assegnata una quota parte del contingente stanziato; in particolare per il 2015 lo stanziamento di € 3.000.000 sarà così suddiviso:

€ 2.400.000 annui alla graduatoria per i prestiti di importo fino ad € 40.000, (€ 400.000 per ogni deliberazione della graduatoria, per un totale di sei deliberazioni).

Fino a € 600.000 annui alla graduatoria per gli importi superiori ad € 40.000 (fino ad € 100.000 per ogni deliberazione della graduatoria, per un totale di sei deliberazioni).

Le modalità di restituzione del finanziamento: le rate avranno cadenza trimestrale, in luogo della semestrale attuale, nelle ipotesi di prestiti garantiti da ipoteca (di primo grado), da fideiussione (o terzo garante) mentre per i prestiti richiesti attraverso la cessione del quinto dello stipendio la cadenza rimane mensile.

I termini di scadenza delle domande faranno riferimento all’ultimo giorno dei mesi di gennaio, marzo, maggio, luglio, settembre e novembre, con proroga al primo giorno seguente non festivo nel caso in cui la scadenza del termine cada in una giornata festiva. In totale, quindi, le deliberazioni della graduatoria dei prestiti restano confermate in sei.

 
Dal 1 aprile 2015 indicazioni di origine obbligatorie per le carni suine, ovicaprine e di volatili
Scritto da Annibale   
Lunedì 13 Aprile 2015 08:45
PDF Stampa E-mail

clicca qui per il testo integrale del regolamento e un utile schema esplicativo.

Dal 1 Aprile 2015 gli operatori del settore alimentare saranno obbligati ad indicare in etichetta il luogo dell'allevamento e della macellazione delle carni.

Lo sancisce il Regolamento di esecuzione (UE) n. 1337/2013 della Commissione che fissa le modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1169/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l’indicazione del paese di origine o del luogo di provenienza delle carni fresche, refrigerate o congelate di animali della specie suina, ovina, caprina e di volatili.

Un regolamento fortemente voluto dallo stato italiano volto ad informare correttamente il consumatore e tutelare le produzioni locali altamente qualitative.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2

Login

Chi è online

 8 visitatori online

Indirizzo PEC

L'ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Taranto ha attivato il servizio di Posta Elettronica Certificata:

ordinevet.ta@pec.fnovi.it

 

GIURAMENTO

Giuramento professionale


Entrando a far parte della Professione e consapevole dell'importanza dell'atto che compio prometto solennemente di dedicare le mie competenze e le mie capacità alla protezione della salute dell'uomo, alla cura e al benessere degli animali, promuovendone il rispetto in quanto esseri senzienti; di impegnarmi nel mio continuo miglioramento, aggiornando le mie conoscenze all'evolvere della scienza; di svolgere la mia attività in piena libertà e indipendenza di giudizio, secondo scienza e coscienza, con dignità e decoro, conformemente ai principi etici e deontologici propri della Medicina Veterinaria.

Che tempo fa?

Click per aprire http://www.ilmeteo.it/datimeteo/meteo-italia.html